Ciao , ascolta questa bella, anche se triste canzone, di uno dei miei preferiti cantautori (ma questa non l´ha scritta lui), Francesco Guccini e completa il semplice esercizio.
 Auschwitz ( La canzone del bambino nel vento ) Lunero - Vandelli da Folk Beat n. 1 [1967]
Son morto con cento,
son morto ch' bambino,
passato per il camino e adesso sono nel vento e adesso sono nel vento....
Auschwitz c'era la neve il fumo saliva lento
nel freddo giorno d' inverno e adesso (essere) nel vento,adesso sono nel vento...
Ad Auschwitz c'era la neve, il fumo (salire) lento
 nel freddo giorno inverno e adesso sono nel vento,
Ad Auschwitz tante persone, ma un solo grande silenzio:
è strano non riesco ancora a sorridere qui nel vento, a sorridere qui nel vento...
Io chiedo come (potere ) uccidere un suo fratello
eppure siamo milioni in polvere qui nel vento, in polvere qui nel vento...
Ancora (tuonare) il cannone, ancora non è contento
 di sangue la bestia umana e ancora (noi portare) il vento e ancora ci porta il vento...
Io chiedo quando (essere) che l'uomo
(potere) imparare
a vivere ammazzare
e il vento (posarsi) .....
e il vento si poserà... 
Io chiedo quando sarà che l'uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare e il vento si poserà e il vento si poserà e il vento si poserà... 



: hai risposto correttamente a domande su un totale di

Hai ottentuo una percentuale di valutazione pari a %.

Foi muito difícil?

 Tente mais uma vez!
 

Caso contrário consulte o gabarito!