Francesco Guccini (uno dei miei cantaautori preferiti insieme a De André, Gaber e Venditti) nasce a Modena il 14 giugno 1940, (e per la precisione in via Domenico Cucchiari, al numero 22), figlio di Ferruccio, pavanese, ed Ester Prandi, carpigiana.
Purtroppo nello stesso giorno della sua nascita i tedeschi sfilano per le vie di Parigi, ed anche l'Italia è entrata in guerra.
Così suo padre dopo pochi giorni parte soldato, e la madre, col figlio piccolo, si rifugia a Pàvana, a pochi chilometri da Porretta Terme, tra Firenze e Bologna, dove i nonni paterni fanno i mugnai.
Nell'antico mulino dei nonni Francesco riceve quello che lui chiama l'imprinting pavanese: lì impara a parlare, mangiare, camminare...
Nel 1945, con la liberazione e il ritorno di suo padre dalla guerra e dalla prigionia in Germania, Francesco ritorna a Modena, dove frequenta le scuole dell'obbligo e poi le magistrali.
Finita la scuola, fa il cronista nella sua città, alla Gazzetta dell'Emilia, per un paio d'anni.
Nel 1961 si trasferisce con la famiglia a Bologna, dove frequenta l'università, studiando lettere straniere a magistero, dando tutti gli esami ma senza laurearsi.
Ogni settembre, dal 1965 al 1985, tiene un corso d'italiano agli studenti americani del Dickinson College di Bologna. Forse per questo suo impiego, mantenuto nonostante il successo crescente come musicista, o forse per il suo titolo di studio, e sopratutto, per la sua altezza notevole, viene talvolta chiamato IL MAESTRONE.

 
Ha cominciato a suonare e scrivere canzoni alla fine degli anni cinquanta: "Il sociale e l'antisociale" è del 1961, il suo primo ellepi (Folk beat n.1) è uscito nel 1967, l'ultimo cd Stagioni nel 2000.
Nel 1989 ha pubblicato con Feltrinelli il suo primo romanzo, "CRONICHE EPAFANICHE", che racconta la sua infanzia a Pavana, seguito nel 1993 da "VACCA D'UN CANE", il racconto dell'adolescenza modenese e degli esordi musicali. Adesso ne sta scrivendo un altro, che forse chiuderà questa trilogia. Nel 1994 ha scritto un racconto lungo, "LA CENA", uscito nel volume "Storie d'inverno" (ed. Mondadori).
Una raccolta di suoi articoli pubblicati su Comix è stata pubblicata nel 1996 col titolo "LA LEGGE DEL BAR ED ALTRE STORIE" (ed. Comix).
Nel 1997 ha esordito nel genere noir, firmando insieme al giallista bolognese Loriano Macchiavelli, il romanzo "MACARONI'", ambientato nella Pàvana degli anni trenta. Il libro ha avuto molto successo, e nel 1998 ha avuto il seguito: "UN DISCO DEI PLATTERS", ambientato stavolta negli anni sessanta. Entrambi sono editi da Mondadori.
Guccini oggi vive a Pàvana (Pistoia) e ben di rado appare a Bologna o Modena.

Vai alla canzone ,adattato dal prof. Bruno Benetti 02/01/2015